Login
domenica 19 novembre 2017
Menu
Siti Amici
Festa di San Giorgio | Modica |

Festa di San Giorgio

FestaFesta

La venerazione del Santo è molto antica.
A Modica il culto ebbe inizio intorno al 1090 quando il conte Ruggero d'Altavilla, vittorioso sui saraceni, eresse, sulle rovine di una chiesa dedicata alla santa Croce, il primo tempio in onore del Santo Martire che gli era comparso durante la battaglia combattendo al suo fianco.

I "Sangiuggiari", acerrimi nemici dei "Sampittrari" per la contesa tra i due santi (San Giorgio e San Pietro) del titolo del patrono, portano a spalla il simulacro del venerabile per le vie della città.

FestaFestaFesta 


La suggestiva immagine di questo Santo è degnamente rappresentata dalla grinta con cui i portatori al grido "ebbiva San Gioggi" muovono la statua lungo le ripide salite che portano alla parte alta della città.

L'entrata in chiesa del simulacro, quando ormai è sera, è il momento più suggestivo della processione; i portatori iniziano a fare "i gira", delle frenetiche corse con a spalla il Santo, incitati dalle urla dei fedeli "Gioggiu, Gioggiu".
Tradizione vuole che più giri riesci a fare il Santo tanto più l'anno sarà proprizio per Modica ed i modicani.

 

All Rights Reserved - [ddr 2007]